Fattoria Didattica

C’era una volta nelle Terre del Barone, e c’è  ancora il patriarca della nostra famiglia, un maestoso albero di ulivo di 350 anni.

Questo gigante verde sempre generoso quante storie può raccontare ai bambini…

Venite a scoprirle!

E’ ormai consolidata l’opinione da parte di educatori psicoterapeutici e studiosi del comportamento infantile che stare in natura rimette con forza in luce la relazione tra persone ed ambiente portando effetti positivi quali il benessere in generale, la salute , lo sviluppo sensoriale , la maturazione cognitiva e la socialità.

Per questo motivo le visite e le attività che proponiamo in azienda come fattoria didattica partono dall’intenzione di far imparare qualcosa ai bambini attraverso un’attività di gioco all’aperto dove si chiede di attivare stimoli cognitivi e sensoriali.
Se si sperimenta lo spostamento e l’esplorazione in luoghi naturali nuovi , la concentrazione rimane più a lungo essendo i bambini coinvolti nel gioco.

Come sottolineato da un autorevole pedagogo gioco e apprendimento sono strettamente legati.

“Giocare è utile sia per gli apprendimenti aspecifici cioè per promuovere la maturazione delle funzioni cognitive , sia per promuovere apprendimenti specifici, cioè imparare nozioni, concetti, strategie in modo ludico senza fatica.
Un gioco di gruppo all’aria aperta comporta sensazioni , percezioni, emozioni, movimenti e soprattutto un vero e proprio esercizio cognitivo.
Giocando i bambini imparano le regole del gruppo, si rendono conto delle proprie azioni , del male che possono provocare con alcuni eccessi, della diplomazia necessaria a mantenere relazioni.”
LEGGI TUTTO...

Oliopoli

E’ uno strumento per condurre il bambino alla conoscenza dell’olivo e dell’olio extravergine di oliva in tutti gli aspetti della produzione e dell’utilizzo. Ai giocatori (squadre) è dato il compito di trovare le risorse: il terreno, gli ulivi, il frantoio, l’imbottigliamento, la dop rispettando regole e rispondendo alle domande.

Caccia al Tesoro

Attraverso indovinelli legati al mondo dell’olio i partecipanti divisi in squadre con una mappa, vanno alla
ricerca dell’ indizio che ogni volta permette loro di scoprire un tassello della filiera produttiva dell’olio
extravergine.